Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
consolato_lione

Celebrazioni per il 60° anniversario del gemellaggio tra Torino e Chambery

Data:

30/05/2017


Celebrazioni per il 60° anniversario del gemellaggio tra Torino e Chambery

La Sindaca di Torino, Chiara Appendino, ha partecipato nel pomeriggio di venerdì 12 maggio a Chambéry alle celebrazioni per il 60°anniversario del gemellaggio tra Torino e Chambery. Dopo un colloquio col Sindaco di Chambery, Dantin, allargato alle due Delegazioni, ha visitato la casa dove visse Jean Jacques Rousseau ed il Museo di Belle Arti, ed è poi stata ricevuta all'Hotel de Ville. Dopo gli inni nazionali ed i discorsi dei due Sindaci, ha avuto modo di incontrare, nel corso del ricevimento, gli esponenti della comunità italiana della Savoia, tra i quali il Presidente e la Vice-presidente del Comites di Chambery, sig. Del Treppo e sig.ra Caprioglio. Infine ha partecipato ad un pranzo in suo onore offerto dal sindaco di Chambery. Le celebrazioni per il 60° anniversario del gemellaggio continueranno a Torino in autunno.

Il Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini ha partecipato sabato 20 maggio ad una tavola rotonda sul suo ultimo libro nel'ambito del Festival du Prémier Roman di Chambery, che lo vide premiato nel 2007 per il suo primo romanzo. Successivamente è stato ricevuto presso l'Hotel de Ville dal Sindaco Dantin, col quale si è intrattenuto in un colloquio ristretto, al quale è seguito un ricevimento preceduto dai discorsi del Sindaco e del Ministro stesso. Hanno preso la parola altresì la Presidente della Società Dante Alighieri di Chambery, sig.ra Constantin, e la Vice-presidente del Comites di Chambery, sig.ra Caprioglio, che ha fatto dono al Ministro di un libro sul'emigrazione italiana in Savoia. Il Ministro ha avuto modo di visitare la mostra sullo stesso tema allestita nel foyer della Mairie e di conoscere la responsabile dell'Ente Gestore API, unico Ente gestore nella circoscrizione del Consolato generale di Lione


444